Il manifesto 2014

Il manifesto di giocAosta 2014 è nato dalla fantasia di Laura Belli, giovane illustratrice che per la prima volta si è avventurata tra i nostri giochi e ne ha estratto un cantiere, laborioso e collettivo: questo è giocAosta, e questa è l'immagine che ci accompagna verso la sesta edizione della nostra festa. A lei si è affiancato Arnaldo Filippini, referente di gran parte della comunicazione del progetto.

GiocAosta 2014 manifesto A3

Qui sotto, invece, trovate i nostri "ambasciatori" delle scorse edizioni. Nei due anni precedenti, i manifesti sono usciti dal fascinoso laboratorio di Enrico Massetto, l'illustratore-scultore che ha creato il Greundzo. Il 2011 è stato di Guido "Mocs" Favaro, mentre il 2010 è stato quello del fortunato incontro con i pennelli di Marie Cardouat, sempre con il tocco grafico del nostro grafico Giuliano. E aggiungiamo una chicca "vintage": il manifesto super-artigianale del 2009, quando giocAosta era poco più che una scommessa spericolata... quanti passi avanti!