È stato un successo!

Certo ci sono i numeri, che quando si organizza qualcosa di grande sono importanti per capire se è stata solo grande o davvero grande. E i numeri, quest’anno, entusiasmano e confermano una crescita che ogni volta ci sorprende. Ma quello che ci è rimasto di questa ottava giocAosta è tanto di più: qualcosa che non riesce a stare tutto negli occhi, e allora trova posto nel cuore. Abbiamo visto una città trasformata, una piazza viva e incredibilmente variegata, sorridente, entusiasta. Quello che era un sogno colorato di giallo è diventato ancora una volta realtà, più bella e più grande che mai.

Quando iniziamo a lavorare a giocAosta, in autunno, non sappiamo mai a che cosa andiamo incontro. Costruiamo su fondamenta sempre più solide, ma proviamo ogni anno un progetto in gran parte nuovo: perché i costruttori cambiano ogni volta un po’, e perché vogliamo lasciare spazio alla fantasia. La progettazione quindi si nutre di certezze e di incognite, di sicurezze e di scommesse. Per questo, al momento dell’inaugurazione, eravamo tutti a darci pacche sulle spalle e a ridere fra noi. Ma siamo dovuti correre ai nostri posti, perché fin da subito gli amici di giocAosta si affollavano in ludoteca, in segreteria, tra i giochi giganti. E così è stato per tre giorni, pieni di volti e di slanci, di conferme e di novità. Con tante, tantissime persone che aspettavano il ritorno della nostra festa per viverlo fino in fondo.

Vi lasciamo quindi alle foto, alle cifre, alle tante cose che abbiamo in programma, ringraziando tutti coloro che sono venuti a vivere questa festa con noi o che ci hanno aiutato a renderla possibile. Ma soprattutto vi guardiamo sorridenti, con le facce dei 231 volontari che ancora una volta hanno reso possibile giocAosta. E che, mentre riordinavano la piazza e lasciavano che la normalità tornasse sovrana, stavano già pensando a cosa fare nell’edizione 2017. Perché giocAosta è diventata molto più di un evento: è diventata uno spazio collettivo che aspetta il momento giusto per essere travolgente. Insomma: è stato un successo. E siamo già al lavoro sul prossimo anno: sarà un successo!

Diamo i numeri

8 edizioni
28 ore di apertura
10.000 e più partecipanti
1.812 prestiti di giochi in scatola in ludoteca
1.546 ore di gioco in ludoteca
342 titoli diversi dati in prestito
48 eventi speciali
600 partecipanti alla caccia al tesoro notturna
200 giocatori usciti vivi dall’escape room
200 giocatori per il calcio balilla dei tornei rulla + rulla junior
101 giocatori per i tornei Boardgame League
36 partecipanti alla gara di parole crociate
16 contendenti per il torneo di belote
16 giocatori per il torneo di Pandemic Survival
2207 i contatti dello stand Gundam
600 i diplomi da Ghostbusters assegnati
17 associazioni coinvolte
16 case editrici partner
8 partner tecnici

e, soprattutto,
231 volontari provenienti da 6 regioni italiane, tutti insieme per creare la meraviglia di giocAosta.

giocAosta: che bella idea!

Per tre giorni, giocAosta travolge e trasforma il cuore di Aosta, facendolo battere al ritmo di dadi e pedine, di misteri e sorprese, di strategie e di colpi di scena. Dal 19 al 21 agosto, l’ottava edizione della festa del gioco intelligente popola la città di eventi, a partire da piazza Chanoux e ramificandosi sempre di più, con spazi di gioco sempre più grandi.

Scoprite il dettaglio del programma tra fila classici e novità: la caccia al tesoro notturna fa incontrare Olimpiadi e supereroi, mentre la prima Escape Room valdostana mette alla prova l'intuito di chi osa entrarci. I tornei sono tanti e diversissimi, i giochi giganti non mancano all'apello, così come non si può saltare l'appuntamento con il calcio balilla. Tra spazi fissi ed eventi speciali, ogni gioco trova il proprio posto.

L'anno scorso abbiamo saltato l'asticella delle 10.000 presenze attive, e anche quest'anno i volontari sono più di 200. Chi invece vuole semplicemente godersi la festa ma anche darci una mano, può partecipare al crowdfunding: ci vediamo a giocAosta, che bella idea!

Continuamo a giocare con iogioco.net!

iogioco

E adesso che giocAosta è finita e siamo tornati a casa, che facciamo? Dove troviamo il posto giusto per giocare? La risposta ce la dà http://iogioco.net/, il portale che raccoglie gli appuntamenti di gioco sparsi un po’ ovunque in Italia. Nato lo scorso anno, iogioco è un portale affollato e pieno di informazioni, utile per trovare giocatori ed eventi di gioco nei dintorni di casa propria. Con funzioni di ricerca sia per luogo sia per data, il portale è un prezioso strumento per scoprire dove giocare nei dintorni, in gita, in vacanza!

Gli eventi di Aosta Iacta Est ci finiscono sempre sopra (come quelli del 2 e del 3 settembre), e quest’anno iogioco ha voluto dedicare una particolare attenzione a giocAosta. Quindi: grazie, e viva iogioco.net!

crowdfunding - sostieni giocAosta!

dadi2016 4Sostieni giocAosta e metti le mani sul DADODORO, il più esclusivo dei gadget!

Per il secondo anno, giocAosta chiede supporto a chi la ama: con una piccola donazione puoi sostenere il progetto e portarti a casa il preziosissimo DADODORO, creato appositamente per chi dà una mano alla nostra idea. Il crowdfunding ti permette di donare un minimo di 10 euro e di accaparrarti una serie gustosissima di gadget: non solo il dadodoro, ma anche magliette e tazze, lampadine e poster fino al nobilissimo Tavolo del Re, riservato a chi è più generoso. Scopri come aiutarci: scegli qui il tuo dono!